La Birra, volutamente in maiuscolo, perché non parliamo solo di una gustosa bevanda, dissetante e dalle diverse sfumature di “biondo”, parliamo di una vera e propria istituzione, specialmente in Paesi come la Germania, l’Austria e gli USA dove viene venduta e bevuta più dell’acqua (o quasi). Tra le più diffuse e antiche bevande alcoliche del mondo, la birra sembra abbia fatto il suo debutto già nell’Antico Egitto e in Mesopotamia; oggi ne esistono diverse varietà, c’è persino quella analcolica o quella ottenuta da ingredienti diversi dal malto e dal luppolo. Quando si desidera la birra, basta solo scegliere quale, perché sul mercato esistono diversi brand – più o meno famosi – che aspettano solo di essere “assaggiati”: dalla Bavaria alla Heineken tutte hanno cercato di emergere in un mercato particolarmente florido, grazie anche e soprattutto all’aiuto di diverse celebrità del cinema hollywoodiano.

Jennifer Aniston per Heineken: lo spot di 30″che ha fatto impazzire il web

Sintetico e divertente, in soli 30″ Heineken ha prodotto uno spot birra-friendly: puntando sul successo di Jennifer Aniston, la classica ragazza acqua e sapone della porta accanto. La scena si svolge in un supermarket: un ragazzo vede una ragazza in difficoltà nel prendere le ultime due bottiglie di Heineken sullo scaffale più alto; subentra la galanteria: il ragazzo aiuta la ragazza che poi si scopre essere Jennifer Aniston, prende le birre e nonostante l’abbia riconosciuta non rinuncia alle ultime due bottiglie, portandole via con sé e lasciando l’attrice interdetta.

Charlie Sheen per Bavaria: lo spot (divertente) che punta il dito contro l’alcolismo

Lui è Charlie Sheen, tra i peggiori bad boy di Hollywwod: nonostante sia un volto noto del cinema e di alcune spassose sit-com come Due uomini e Mezzo, recentemente ha mostrato di avere un lato un po’ troppo turbolento, accentuato dalla dipendenza soprattutto dall’alcol. Approfittando proprio di questa sua condizione e del che per guarire abbia intrapreso un percorso riabilitati presso una nota clinica americana, Charlie Sheen ha accettato di diventare il volto della birra Bavaria zero Alcol. Lo spot racconta di come Charlie, appena uscito dalla clinica e diretto verso casa, sia letteralmente circondato da persone che bevono un bella birra ghiacciata: dalla donna incinta al tassita, fino alla ragazza impegnata sul tapis roulant in palestra, Charlie cerca di resistere pensando di avere le allucinazioni. Una volta arrivato a casa, scopre una festa di bentornato: tutti gli amici hanno in mano una birra. L’attore, terrorizzato dall’idea di poter ricadere nella dipendenza, si barrica dentro casa, ma qualcuno – attraverso la feritoia del cane – gli passa una Bavaria zero Alcol. L’attore si convince, prende la sua birra e si unisci agli amici per festeggiare la propria riabilitazione.

Patrick Swayze: prima di Dirty Dancing c’era la Pabst Blue Ribbon

Era il 1979 e un giovanissimo e ancora sconosciuto Patrick Swayze, fu il testimonial della Pabst Ble Ribbon, tra le birre più note in territorio americano. Ben otto anni prima del successo planetario di Dirty Dancing, pellicola che è entrata di diritto nella storia del cinema, catapultando Swayze nell’olimpo di Hollywood, l’attore – che nasce come ballerino – nello spot fa il verso a Tony – John Travolta – Manero de La febbre del Sabato Sera. Alcuni dei passi di danza che eseguì per la coreografia dello spot, furono perfezionati ed eseguiti per la scena finale dei Balli Proibiti.

Solvi Stubing e Filippa Lagerback: la birra Peroni

La bionda più famosa d’Italia è sicuramente lei, la birra Peroni: 170 anni di storia alle spalle, a partire dagli anni ’60 diventa protagonista di diversi spot televisivi dove le, la bionda, era impersonata da attrici più o meno note come Solvi Stubing – recentemente scomparsa – fino ad arrivare alla bella Filippa Lagerback, volto noto della televisione italiana grazie al programma Che Tempo che Fa.