Molto più che una semplice palette cromatica, Pantone è il leader indiscusso a livello globale nell’ambito delle tendenze colore. Punto di riferimento per i settori moda e design, la famosissima azienda statunitense – una vera autorità in questo campo – decreta ogni sei mesi quelle che saranno le nuance dell’anno.

D’altronde il colore è onnipresente, fa parte della nostra quotidianità e influenza – spesso inconsciamente – il nostro umore e le nostre scelte. Non a caso le aziende sono disposte a investire sullo studio dei colori per le proprie strategie di vendita. Secondo molti di questi, infatti, la componente visiva che influenza maggiormente la nostra percezione è il colore.

Il 92,6% delle decisioni d’acquisto parte da uno stimolo visivo, perché il colore è una fonte inesauribile di emozioni. Questo vale anche per il web e, ovviamente, anche per i social network. Il graphic designer Paul Hebert, in una delle sue ricerche, ha messo in evidenza come il blu sia il colore principalmente utilizzato in ambito “digital”. Le sue sfumature dominano su Facebook, LinkedIn, Twitter, Skype, ma anche Tumblr, solo per fare qualche esempio. Anche se Mark Zuckemberg ha dichiarato in un’intervista al New York Times di aver scelto questo colore perché affetto da una forma si daltonismo che lo renderebbe insensibile al verde e al rosso, è ormai noto che il blu evochi sicurezza e affidabilità.

Tornando a Pantone e alle sue “previsioni cromatiche”, quest’anno è stato dominato dal Greenery, un inno alla natura in tutte le sue sfumature. Colore onnipresente su bacheche Facebook e Instagram con immagini a tema, ma anche nelle collezioni moda, nell’hair styling e nel make-up. La prossima primavera – ha anticipato Pantone –  sarà la volta del giallo, rosso e blu, di grande tendenza soprattutto tra i Millenials. Più precisamente, sono 16 le tonalità su cui fa focus il “Fashion Color Trend Report Spring 2018”, la bibbia semestrale degli standard cromatici in ambito tessile, di arredamento d’interni e ovviamente, di moda. Il direttore esecutivo del Pantone Color Institute afferma che il 2018 sarà caratterizzato da tonalità non convenzionali: 12 colori eccezionali e quattro classici di primavera”.

Geplaatst door FUORISALMONE op Dinsdag 8 augustus 2017

Quello di Pantone è un vero e proprio fenomeno che ha conquistato ogni ambito: dall’alta moda al food, i social si riempiono di colore e spopola la mania dell’accostamento agli swatches Pantone. Lucy Litman e David Schwen sono solo due degli artisti che hanno adottato un approccio creativo dando vita a progetti come Pantone Food, e Pantone Pairings: fotografia di cibi monocromatici abbinati a un colore e presentati come fossero campioni Pantone.

Oltre al food, le mille sfumature di colore, diventano il centro degli scatti paesaggistici del grafico italiano Andrea Antoni. Natura, città e oggetti, tutto ciò che ci circonda fa da sfondo alla mazzetta con la scala di colore corrispondente.

La rapidità e la viralità con cui le immagini fanno presa e si diffondono sui social, fino ad invadere tutto il web, hanno reso Pantone un vero e proprio stile di vita.