Tendenze beachwear, sono queste che costituiscono da sempre uno degli argomenti più hot della stagione calda e l’estate 2017 non fa eccezione. Tra novità e ritorni al passato, anche quest’anno la moda mare ci regala qualche sorpresa, lanciando i diktat per le tanto sospirate vacanze.

Da Calzedonia il must-have Bay-kini

A capeggiare le tendenze beachwear è Calzedonia, marchio d’elezione per il beachwear che con le sue variegate collezioni riesce a mettere d’accordo tutte (e tutti). La proposta più interessante – consacrata già a must-have di stagione – è il Bay-kini, costume intero monocolore che riporta istantaneamente alla mente quello indossato dalla mitica Pamela Anderson in Baywatch. Tra i fan di questo modello – tornato in auge anche grazie alla recente uscita dell’omonimo film nelle sale cinematografiche – ci sono Emily Ratajkowski, Kylie Jenner e Selena Gomez, oltre a Chiara Ferragni e altre infuencer di calibro internazionale scelte dall’azienda veronese come testimonial d’eccezione: le ragazze della #GirlGang hanno sfoggiato i costumi sull’isola di Mykonos, mostrandone la versatilità e le tante opzioni di personalizzazione. Il plus degli swimsuit di Calzedonia è infatti rappresentato dalla possibilità di aggiungere un nome, un hashtag o una scritta, rendendo unico ogni pezzo.

Meraviglie d’artigianato con La Bikineria

Tendenze beachwear, quando personalizzazione è la parola chiave: La Bikineria, piccola realtà di base a Porto Cervo con Calzedonia condivide l’attitudine glamour, con una netta differenza: i costumi da bagno de La Bikineria sono pure meraviglie d’artigianato, realizzate a mano nel laboratorio adiacente alla boutique. Una scelta di business che si sta rivelando vincente a giudicare dalle numerosissime fan del marchio, che apprezzano – oltre alla possibilità di scegliere e mixare colori e modelli – anche il mood romantico e al contempo inedito delle creazioni: i bikini e i one-piece monospalla con rouches e petali applicati sono un cult assolutamente irrinunciabile da indossare dentro e fuori dall’acqua, in perfetto accordo con le proposte viste in passerella: da Fendi e Stella MCCartney che trasformano i costumi interi in body da indossare con gonne e pantaloni, ad Alexander Wang che rivisita la parte superiore del bikini, utilizzabile come top per aperitivi e feste sulla spiaggia.

The Holiday Style ⭐️???? #caladivolpe ? Pesca is the New Black

A post shared by ?Bikini Made in Porto Cervo? (@labikineria) on

Dal mood romantico di Lazzari alla creatività di Desigual

E ritornando a quel mood romantico e vagamente retrò che tanto piace alle fashion addicted, è d’obbligo dare uno sguardo al beachwear firmato Lazzari. L’azienda d’abbigliamento vicentina che ha fatto dell’artigianalità Made in Italy il proprio cavallo di battaglia, propone bikini, olimpionici “da spiaggia” con spalline incrociate e copricostumi dalle linee semplici che mettono d’accordo mamme e figlie, illustrati dall’artista Kate Pugsley. Su coulotte e completi compaiono gattini, animali marini e nuotatrici stilizzate su fondi pastello, segnando il ritorno a una femminilità delicata e composta. Elogio della bellezza naturale anche per Desigual, che presenta una collezione dominata dal colore e interpretata dalla modella curvy Charli Howard in una campagna Photoshop-free. Un’iniziativa che dice stop alla ricerca della perfezione a ogni costo, in favore di un approccio meno patinato e più spensierato che si riflette in un’offerta variegata, per tutti i gusti e soprattutto per tutte le fisicità: i modelli spaziano dai bikini a triangolo e a fascia, ai costumi interi, sia in versione classica – dal taglio morbido, con bretelle larghe – sia più strutturati, con coppe preformate e laccetti. Il tutto declinato in tonalità solari e fantasie – ispirate a esotici paradisi tropicali – che sono parte integrante del DNA stilistico del brand.

How many fashion campaigns can you say HAVEN'T been retouched? ?? me for @desigual ❤️ @musecurve @musemodelsnyc

A post shared by Charli Howard (@charlihoward) on