Vinitaly 2018: tutto è pronto a Verona per l’annuale appuntamento con il Salone Internazionale del vino e dei distillati che quest’anno ospiterà oltre 4300 aziende che esporranno più di 15mila vini. La 52esima edizione del Vinitaly è in programma dal 15 al 18 aprile 2018 e già dai primi di marzo si iniziava a parlare di questo attesissimo evento: dal 1 marzo ad oggi – il range temporale oggetto di analisi – sono 5328 le conversazioni che contiamo sul web.

Con questa analisi vogliamo raccogliere i dati e i numeri che precedono le quattro giornate della più grande manifestazione al mondo dedicata al settore enologico, sia per estensione (98.000 metri quadrati) che per numero di presenze (130mila nell’edizione del 2017).

Vinitaly 2018: sul web si parla di green, digital ed export

Vinitaly 2018 è la più grande fiera al mondo dedicata agli amanti del vino, alle cantine e ai distillati. Sul web, dal 1 marzo ad oggi, sono oltre 3mila le news e gli articoli dedicati a questa manifestazione, e altrettanti se andiamo ad analizzare i post pubblicati dagli utenti sui social network.

Tra i principali topic, troviamo una crescente attenzione verso le offerte green e – a questo proposito – all’interno del Salone, saranno allestite le aree ViVit, VinitalyBio e Fivi. Una delle principali novità di quest’anno riguarda, inoltre, l’aumento degli espositori esteri (un aumento del +25%) all’interno del padiglione International Wine Hall. Contemporaneamente al Vinitaly si svolgono Sol&Agrifood, il salone internazionale dell’agroalimentare di qualità, e di Enolitech, l’appuntamento internazionale con la tecnologia innovativa applicata alla filiera del vino e dell’olio. Vinitaly dati mentions

Dal 1 marzo ad oggi, le conversazioni degli utenti sull’evento, hanno interessato il 43% delle donne e il 57% degli uomini. Il vino, come dimostrano i dati, è ampiamente apprezzato da entrambi i sessi, e le argomentazioni spaziano dalle novità legate al mondo bio, le tecnologie applicate alla filiera enologica, le startup e le tipologie di vino più apprezzate all’estero.

Su Instagram, #vinitaly conta più di 82mila post, ma non è il solo hashtag associato all’evento: tra i più popolari, infatti, traviamo #wine (37.207.205 post), #vino (6.659.321 post), #winetasting (3.971.880 post), #winelover (3.678.756 post), mentre gli hashtag che con l’avvicinarsi della fiera stanno diventando sempre più trending topic, sono quelli strettamente correlati alla manifestazione, come #verona (3.066.742 post) e #vinitaly2018 (2.773 post), al fianco dei più generici #travel (247.166.143 post) e #news (12.474.834 post).

In Italia e sul web stiamo assistendo ad un vero e proprio boom della viticoltura biologica: la denominazione d’origine (323 mentions) rappresenta per i produttori , ma anche per gli utenti – sempre più consapevoli e attenti alle etichette – un indice di qualità, ed è un trend in aumento anno dopo anno. All’interno di Veronafiere (905 mentions) a questo proposito, saranno allestite le aree dedicate alle offerte green delle diverse regioni impegnate nella produzione sostenibile.

Leggi anche: Vinitaly, le novità dell’edizione 2018 e i trend più forti in fatto di bollicine

La comunicazione dei nostri giorni è legata in modo quasi indissolubile alle emoticon: icone che ormai fanno parte integrante del nostro modo di esprimerci, indipendentemente dall’età, e danno forza e carattere agli stati d’animo di chi pubblica contenuti o commenti sui social media. 

Le emoticons raccolgono la sentiment degli utenti coinvolti: analizzando la cloud, emerge che le persone che hanno commentato il Vinitaly 2018 sono amanti del vino (calice di vino, 219 conversazioni), e delle bollicine (spumate, 47 – bicchieri, 34), nello specifico si tratta di vino italiano (bandiera nazionale, 29), e di vigneti nostrani (uva, 48), tutti argomenti che suscitano nel complesso una sentiment tendenzialmente positiva (soon, smile sorridenti, top, cuori, ecc).

Metodologia di analisi

Query semplice: keyword principali utilizzate Vinitaly #vinitaly2018 e hashtag correlati

Range analisi: 01/03/2018 – 11/04/2018

Focus: Web, Instagram, Twitter

Tool utilizzati: strumenti di social media listening